Hub vaccinale di Galatina: un successo al servizio del distretto territoriale.

L’obiettivo più importante del governo Draghi al momento del suo insediamento era costituito sicuramente dall’attuazione del Piano Vaccinale. Era necessario incidere quanto prima sui dati della pandemia che, con riferimento ai contagi e ai decessi, nella seconda decade di febbraio, erano a dir poco allarmanti. Il passaggio del testimone per la responsabilità del Piano Vaccinale da Arcuri a Figliuolo è stato uno snodo fondamentale. Oggi, dopo 4 mesi, è tempo di tirare le prime somme.

Il Generale da subito ha fatto sentire la sua presenza improntata all’esaltazione della disciplina militare che, se applicata in altri campi, non è detto che possa dare sempre risultati eccellenti. Per nostra buona sorte così non è stato e l’Italia, nel Piano vaccinale, ha risalito la china lasciandosi alle spalle paesi come Francia e Spagna che, prima dell’avvento del Governo Draghi, erano sicuramente avanti. L’abilità di Figliuolo si è avvertita anche sul territorio, con sopralluoghi effettuati congiuntamente al Capo della Protezione civile Curcio che hanno avuto il merito di impartire indicazioni ben precise per assicurare un servizio efficiente. L’obiettivo era di raggiungere nell’arco di un mese le 500.000 vaccinazioni giornaliere. Raggiunto e superato. Chapeau!

Nella data in cui scrivo (20 giugno) si registrano i dati migliori da febbraio 2021 a oggi: 881 nuovi casi e 17 decessi, con un tasso di positività sostanzialmente stabile da alcuni giorni intorno alllo 0,5%. Questo report ci fa stare relativamente tranquilli, perché in autunno potranno tornare preoccupazioni ma non certamente paure, come quelle vissute nel 2020.

I centri vaccinali presenti sul territorio hanno funzionato bene, toccando in alcuni Hub l’eccellenza. Il centro vaccinale del Distretto Socio-Sanitario di Galatina si sta facendo apprezzare per il servizio efficiente che da subito è riuscito a organizzare a beneficio del territorio che vede compartecipi i Comuni di Soleto, Sogliano, Cutrofiano, Aradeo e Neviano. Per assicurare il servizio l’Hub si avvale di circa 40 unità costituite da medici, Infermieri, Oss, Unità della Protezione Civile oltre ad alcuni giovani del Servizio Civile. Le vaccinazioni vengono somministrate con celerità senza attese estenuanti. Tutti gli operatori hanno dato il massimo con una organizzazione spesso impeccabile, tutti con un sorriso di gentilezza per stemperare lo stress del momento. Quei pochi disservizi che si sono registrati sono stati da ascrivere alla carenza di vaccini soprattutto nel primo periodo del piano vaccinale. Il personale preposto con professionalità ha saputo prestare ascolto alle problematiche dei cittadini, cercando di inquadrare le situazioni cliniche dei pazienti, conciliandole con le disposizioni ministeriali in continua evoluzione, com’è successo per il vaccino AstraZeneca, che ha suscitato non pochi dubbi agli utenti.

Insomma una volta tanto, contrariamente all’abitudine tutta italiana per cui si tende a tacere sulle buone notizie, in questo nostro Paese qualcosa funziona bene ed è giusto riconoscere i meriti ai diversi attori. Secondo l’ultimo report della ASL di Lecce del 18/06/2021 nei paesi del Distretto di Galatina si è già raggiunto l’obiettivo di almeno una dose per circa la metà degli abitanti, dato che potrebbe far intravedere la luce per una immunità di gregge per la fine dell’estate e restituire ulteriore libertà dalle restrizioni legate all’epidemia, anticipando la corsa al virus per il nuovo autunno. Per tale motivo Galatina al Centro, che ho l’onore di rappresentare, esprime, interpretando il sentimento dei cittadini-utenti, un vivo ringraziamento all’ Amministrazione Comunale per la collaborazione assicurata per individuare la sede, assolutamente adeguata. Il ringraziamento va poi alla Polizia locale per il necessario servizio, che non ha fatto mai mancare, volto all’ordinato svolgimento delle operazioni. Ma gli operatori che vogliamo ringraziare in modo particolare sono i Medici, gli Infermieri, gli Oss, il personale amministrativo, i coordinatori e tutti i componenti del Distretto Socio-Sanitario di Galatina con gli Uffici preposti, le unità della Protezione Civile, i volontari e i giovani del Servizio Civile che tutti insieme con professionalità ed abnegazione si sono prodigati al massimo per offrire un servizio migliore ai cittadini-utenti, aiutando a guardare al futuro del nostro territorio con un nuovo ottimismo.

Galatina, attraverso competenza e programmazione, ha fornito un servizio essenziale per tutto il distretto territoriale che la circonda. Questo dato di fatto non può che rendere orgogliosa l’associazione Galatina al Centro. Speriamo che questo successo sia di esempio e di buon auspicio per il raggiungimento di nuovi traguardi per la nostra amata città.

Il Presidente
Vincenzo Specchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.